Nymphea

Piante acquatiche

La molteplicità nel laghetto

 

Eriophorum russeolum

Criteri di scelta

Le nostre 80 varietà sono state scelte con criteri ben definiti: la resistenza al freddo, la resistenza al calcare, il limite di espansione della pianta. Non abbiamo ibridi, e molte nella scelta sono di origine locale. Alcune vengono minacciate da l’estinzione nel loro luogo di origine e sono protette. Si possono paragonare a dei fachiri, perché crescono benissimo in un substrato poverissimo di elementi nutritivi.

Quali sono i vantaggi

Tutte le piante lacustri hanno compiti diversificati e precisi: mantengono pulita l’acqua, servono da schermo visivo, ci rallegrano con le loro fioriture. Forniscono protezione a animali  e a insetti – un esempio; le libellule usano le piante palustri per deporvi le uova, le larve scendono in acqua usandole come veicolo. Ogni pianta ha un compito.

Diversità per un equilibrio ideale

La molteplicità, la varietà nella scelta delle piante lacustri forniscono un  equilibrio ecologico ideale nella piscina naturale o nello specchio d’acqua del nostro giardino. Si crea un biotopo dove le molteplici essenze si aiutano e sostengono a vicenda come in natura.

La scelta delle piante

La difficoltà nella scelta delle piante lacustri sta nel calcolo esatto delle loro possibilità di espansione. In uno stagno di dimensioni ridotte va evitata l’immissione di piante invasive.

Consigliamo di scegliere piante robuste in contenitori senza concimazione per non immettere nell’acqua sostanze nutritive indesiderate, incentivano solamente la crescita delle alghe.

Per rendere lo stagno o la piscina naturale sempre più attrattiva, le piante vanno scelte con criteri che prendono in considerazione la loro resistenza al calcare presente nell’acqua e la resistenza al gelo, per evitare di doverle sostituire ogni anno.

Collocazione delle piante lacustri

Consigliamo di seguire le indicazioni sulle nostre etichette, che indicano profondità richiesta, altezza della pianta calcolata dal pelo dell’acqua, espansione e epoca di fioritura.

In uno stagno di dimensioni ridotte vanno evitate le piante che si espandono troppo, per contenerle funzionano anche delle barriere. Immediatamente dopo aver piantato le piante palustri, l’acqua deve coprirle.

Ninfee e piante palustri che hanno la funzione di mantenere l’acqua trasparente sono molto sensibili e devono restare sempre coperte d’acqua. Le piante lacustri si sviluppano al loro meglio se vengono tolte subito dal vaso e subito immesse nel substrato dello specchio d’acqua.

Come si pianta una ninfea

Le Ninfee sono piante acquatiche e devono essere immerse subito nell’acqua. Se non avete tempo di piantarle subito nel laghetto allora immergetele nel frattempo in un secchio d’acqua.

I simboli presenti nelle nostre etichette indicano la profondità d’impianto, l’espansione della pianta e la tipologia del fiore. Se le ninfee si piantano considerando e rispettando le loro esigenze culturali cresceranno perfettamente. Inoltre bisogna anche considerare  l’esigenza delle ninfee di crescere in acque ferme, infatti se vengono piantate troppo vicino a fontanelle o cascate non fioriranno.

Le ninfee vengono estratte dal vaso e piantate nel terriccio adatto. Se questo non è possibile allora la ninfea deve essere trapiantata in un vaso/cesto più grande utilizzando un substrato pesante e nutriente.

Noi forniamo anche ninfee a radice nuda. Le ninfee a radice nuda vengono prima piante in un vaso e lasciate crescere in acqua bassa, in seguito quando le prime radici emergono sotto il vaso, la pianta può essere piantata nel terriccio. Più grande e forte è la crescita della ninfea, prima può essere messa a dimora definitivamente.

Le cure

Le piante lacustri non hanno bisogno di cure nei primi anni. Si eliminano solo piante spontanee indesiderate che creano concorrenza alle nostre. Quando saranno cresciute in inverno andranno tagliate a 5-10 cm sopra la superficie del ghiaccio e asportate. Questo per impedire che il fogliame e i rami creino un surplus di sostanze nutritive che porterebbero a un prolificare di alghe. In questo modo si evita che lo specchio d’acqua diventi lentamente palude.

LE 80 MIGLIORI PIANTE ACQUATICHE
Shop

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close